Come inviare un reclamo ad SDA

Le spedizioni con corriere sono oggi all’ordine del giorno e sempre più utenti si avvalgono dei servizi di SDA. Può capitare tuttavia che si sia insoddisfatti del lavoro svolto dall’azienda e che si abbia necessità di aprire un reclamo per vedere i propri diritti riconosciuti. Quello che può sembrare un atto difficile e che spesso scoraggia gli utenti dal compierlo per la sua complessità diverrà leggendo questa guida davvero semplice.

Un utente capirà quando è necessario inviare un reclamo, come si può contattare prima la società SDA e soprattutto come aprire una pratica di reclamo e a quanto ammontano le tempistiche di rimborso.

Quando inviare un reclamo

Un cliente non soddisfatto può aprire una pratica di reclamo con la società SDA qualora avesse ricevuto una consegna non indirizzata a sé stesso e volesse farlo presente con un formale reclamo alla società spedizioniera.

In questo caso il reclamo può essere aperto sia dal mittente che da colui a cui è stato, erroneamente, consegnato il pacco. Se la consegna risulta danneggiata o manomessa il destinatario non ha il diritto di sporgere formale reclamo ma deve rivolgersi al mittente che potrà agire inoltrando egli stesso il reclamo all’azienda SDA.

Qualora invece fosse richiesta la prova di consegna la pratica di reclamo può essere aperta sempre e unicamente dal mittente, può essere necessario quindi prima di inoltrare un reclamo a SDA contattare il mittente per richiedere delucidazioni e, magari, avviare un’azione coordinata.

Contattare prima SDA

Prima di iniziare le pratiche per inviare un reclamo può essere opportuno contattare SDA, farlo è decisamente facile per gli utenti poiché l’azienda ha un contact form da compilare per le comunicazioni online, un servizio skype per le chiamate via mobile o computer attivo dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00 e il sabato dalle 10:00 alle 12:00.

Per chi invece è interessato a parlare con un operatore tramite telefonata il numero da comporre è il seguente: 800 33 66 22; chiamare il numero è gratuito e gli operatori rispondono dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00.  Può essere utile appuntarsi i punti salienti della richiesta che si intende fare e soprattutto avere a portata di mano le informazioni riguardanti la spedizione e in particolar modo il numero di tracciamento.

Aprire pratica di reclamo

Si può aprire una pratica di reclamo compilando il form apposito immettendo tutte le informazioni relative alla spedizione. Una volta aperto il modulo cliccando su scrivici gli utenti devono fare attenzione a ricordarsi di inserire nell’oggetto Apertura Pratica di Reclamo e poi inserire tutte le informazioni richieste.

È opportuno quando si deve scrivere il contenuto formale del reclamo lasciar da parte la giusta indignazione e cercare di essere il più oggettivi e coincisi possibile questo eviterà inutili fraintendimenti e metterà bene in chiaro le motivazioni per le quali parte il reclamo e velocizzare le pratiche.

Questo andrà tutto a vantaggio dell’utente poiché anche le tempistiche di rimborso in questo caso saranno velocizzate. Per tutte le informazioni necessarie ci si può recare sul sito ufficiale.

Le tempistiche di rimborso

Per prima cosa è importante sapere che per la società SDA richiede per indennizzare il destinatario una formale rinuncia del mittente a suo favore. Le tempistiche del corriere sono note e funzionano in maniera diversa per i rimborsi e per gli indennizzi.

Un utente che voglia vedersi rimborsare i propri importi avrà una tempistica pari a 30 giorni lavorativi dalla comunicazione formale di SDA in cui viene accettata la pratica.

Per gli indennizzi invece le tempistiche si allungano e divengono 60 i giorni lavorativi dopo i quali il corriere emette e ciò avviene solo dopo che tutti i documenti necessari e richiesti dalla società SDA sono stati inviati e accettati dalla stessa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *