come funziona il forno a microonde

Scoperto casualmente negli anni 50, è da tempo nelle nostre cucine. Da alcuni amato, da altri temuto, per alcuni superfluo e per altri indispensabile. Di certo, ha reso le nostre prestazioni in cucina più veloci e immediate. Di quale elettrodomestico stiamo parlando? Del forno a microonde ovviamente. Ma come funziona un forno a microonde? È davvero conveniente usarlo? Scoprilo continuando la lettura dell’articolo.

Come funziona il forno a microonde: le microonde

Ti sei mai chiesto perché il forno a microonde sia così rapido nel riscaldare e preparare le pietanze? No? Perché inviano l’energia termica direttamente alle molecole presenti nei vari cibi. Il sistema di riscaldamento del forno è per radiazione: ovvero viaggiando attraverso l’aria alla velocità della luce. Questo procedimento, è possibile grazie al magnetron, apposito dispositivo presente all’interno del forno.

Le microonde sono dannose?

Nonostante le dimensioni delle microonde, emesse dal forno, siano piuttosto ridotte, sono in grado di trasportare ingenti quantità di energia. Queste quantità massicce di energia potrebbero nuocere e danneggiare le nostre cellule e i nostri tessuti. Ma non c’è da preoccuparsi, poiché i forni a microonde sono totalmente sicuri; questo grazie a delle camere di cottura metalliche presenti all’interno dell’elettrodomestico. Camere che impediscono alle onde di fuoriuscire.

Come si riscalda il cibo nel forno a microonde?

Il forno è messo in funzione da un generatore posizionato all’interno dell’elettrodomestico: il magnetron. Il magnetron assorbe l’elettricità dalla presa della corrente e la distribuisce all’interno dell’elettrodomestico sotto forma di milioni microonde. Queste microonde, all’interno dello scompartimento, urtano tra di loro e generano calore, calore che di fatto riscalda le nostre pietanze. Cotte uniformemente grazie al piedistallo rotante su cui sono poste. Il piedistallo muovendosi lentamente permette al cibo di cuocersi in maniera omogenea. Più nell’alimento è presente una consistente quantità di acqua, maggiore sarà la velocità di cottura.

Regole per utilizzare al meglio il forno a microonde

È bene conoscere alcune piccole regole da rispettare per utilizzare correttamente il forno a microonde:

  • disporre la pietanza in maniera omogenea all’interno dell’elettrodomestico. Bisogna fare in modo che le onde raggiungano tutte le parti del cibo in maniera equivalente, altrimenti alcune zone potrebbero rimanere fredde, mentre altre bollenti;
  • non riscaldare nel forno a microonde uova o altri alimenti con la buccia, come patate, uva, salsiccie e così via. Poiché potrebbero esplodere. Quando è possibile, quindi, è necessario sbucciare l’alimento o praticare dei forellini su di esso. Altrimenti cambiare metodo di cottura o riscaldamento;
  • non utilizzare i contenitori di carta o buste di plastica all’interno del forno. Le prime potrebbero rilasciare sostanze dannose, le seconde semplicemente sciogliersi con il calore;
  • posizionare il forno a microonde lontano da altre fonti di calore o da altri elettrodomestici;

È conveniente utilizzare il forno a microonde?

È conveniente quindi utilizzare il forno a microonde? Sì, il forno a microonde offre dei vantaggi anche sotto il profilo economico. È necessario acquistare, però, un forno a microonde a basso consumo energetico. E magari di una certa capienza in modo da poter cucinare o riscaldare più pietanze contemporaneamente e ridurre il costo energetico. Già più vantaggioso di quello di un normale forno.

In questo articolo hai letto come funziona un forno a microonde, elettrodomestico sempre più utilizzato nelle cucine italiane. Hai visto gli accorgimenti da prendere prima di utilizzarne uno, e se è conveniente. Spero che la lettura ti sia stata utile e se stai pensando di acquistarne uno ti consiglio di visitare questo sito dove puoi trovare recensioni sui forni a microonde.

Di Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.