Prodotti di successo per la pulizia della casa

Negli ultimi anni il mondo del lavoro è cambiato e, contrariamente rispetto al passato, le persone passano sempre più tempo in azienda o in ufficio. Proprio per questo le pulizie della casa possono venire meno: oramai l’uomo e la donna passano moltissimo del loro tempo negli ambienti di lavoro e la pulizia della casa può venire meno

Robot aspirapolvere: un gadget irresistibile

L’aspirapolvere robot è la soluzione ad ogni male. Immaginate anche solo un momento ad un prodotto tecnologico in grado di pulire ogni angolo della vostra casa da polvere, sporcizia e peli di animali. I migliori robot aspirapolvere sono anche compatibili con lo smartphone e gli assistenti vocali più famosi, giusto per rendere davvero perfetto il loro utilizzo.

Alcuni permettono solamente di aspirare lo sporco da ogni genere di pavimento, altri invece sono dotati di un piccolo serbatoio che riesce a pulire e passare lo straccio.

Un breve accenno storico

Il primo aspirapolvere robot fu inventato nel 1996. Fu realizzato da Elextrolux, un produttore svedese di elettrodomestici e apparecchi tecnologici; il nome del primo prototipo fu “Trilibite”. Per via del suo essere innovativo apparve in ogni giornale e programma televisivo, perfino sulla BBC.

Che cosa hanno di diverso i robot aspirapolvere moderni con i primi prototipi? Ovviamente quelli di oggi sono dotati di una serie di sensori che, integrati con l’intelligenza artificiale, permettono al piccolo robot rotante di navigare in tutta tranquillità evitando muri, tappeti e persino scale.

Con il passare del tempo ogni produttore ha affinato i punti di debolezza dei propri dispositivi, fino a renderli talmente smart da essere indipendenti: anche nella ricarica, dato che quando il robot capisce di essere privo di energia, torna autonomamente nella sua base di ricarica, pronto a ripartire nuovamente quando il ciclo è terminato.

iRobot, la regina del mercato

Dopo Electrolux è l’azienda iRobot a cambiare le carte in tavola. Nel 2001 il futuro poteva essere in mano dell’azienda britannica Dyson, ma realizzò un prodotto fin troppo costoso per essere accessibile alle tasche di tutti.

Così iRobot, azienda leader nel settore, ha prodotto su larga scala i Roomba, una serie di dispositivi automatici per la pulizia della casa, con ogni innovazione del caso e una forte potenza di aspirazione che non intaccava la rumorosità degli aspirapolvere.

Quali sono i lati negativi di questi dispositivi?

Per quanto riguarda i lati negativi, ad esempio, hanno bisogno di più tempo per pulire la stanza rispetto agli aspirapolvere standard. Questo può presentare un problema se qualcuno desidera pulire l’intera casa in una sola volta. Inoltre alcuni modelli possono risultare troppo costosi, anche se ci sono numerose aziende che lavorano per soddisfare le richieste della fascia di prezzo bassa.

Conclusioni

Ad oggi non possedere un dispositivo del genere è una follia: costano poco, sono dotati di numerose funzioni e sono del tutto automatico. Praticamente è la vera svolta del 21 secolo per la pulizia degli ambienti domestici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *