Lago Maggiore: tre posti da visitare

Come tutti noi sappiamo, l’Italia è piena di bellezze naturali, alcune però, vengono nominate meno di altre, una di queste è il Lago Maggiore. Questo luogo prende il suo nome proprio dalle sue dimensioni, infatti è il lago prealpino più esteso tra tutti gli altri, con le sue sponde che raggiungono Piemonte, Lombardia e addirittura la Svizzera.
Un’altra caratteristica molto affascinante che appartiene a questo territorio, è la presenza di diverse isole, parlando di cifre precise, undici.
Ognuna è caratterizzata dalle sue dimensioni e dalla propria localizzazione, infatti otto isole si trovano in Piemonte, due in Svizzera e l’ultima in Lombardia.

QUALI SONO LE ISOLE VISITABILI?

Le isole visitabili sono le seguenti:
– Isole di Brissago
– Sasso Galletto
– Isolino Partegora
– Castelli di Cannero
– Isola di Sant’Apollinare
– Isola di San Pancrazio
– Isola Madre
– Isolino di San Giovanni
– Isola dei Pescatori
– Isola Bella
– Le Isole Borromee

TRE POSTI DA VISITARE SENZA ESITAZIONI SUL LAGO MAGGIORE

Partiamo dal presupposto che scegliere solamente tre luoghi è davvero difficile, il Lago Maggiore è davvero quel tocco di bellezza che ogni persona dovrebbe esplorare almeno una volta nella propria vita. Consiglio vivamente di prendersi il giusto tempo per esplorarla e godersela tutta, ma senza perdersi in discorsi vari, entriamo in questo elenco senza timore.- Il primo posto che consiglio è l’Isola dei Pescatori, questo perché rappresenta un paesino che è l’unico a essere abitato costantemente per tutto l’anno senza badare alle stagioni. Quindi ritengo davvero interessante vedere come vive, come si adatta alla situazione una popolazione che risiede su un territorio circondato da un lago così esteso. L’Isolotto è caratterizzato da una piccola piazza con vicoli stretti, seguendo la direzione di queste piccole strade, esse ci condurranno alla passeggiata sulla punta settentrionale dell’isola. Molto caratteristiche sono le case, sono quasi tutte dotate di lunghi balconi necessari all’attività di essiccazione del pesce. Dal nome questa informazione può sembrare banale, ma l’attività della pesca è ancora praticatissima, con possibilità di gustare i freschissimi prodotti nelle numerose trattorie con vista lago.

– Il secondo luogo consigliato è Arona e il Colosso di San Carlo Borromeo, stiamo parlando di una grande statua, ben 35 metri d’altezza situata nella parte meridionale del lago, nella sponda piemontese.
Per diverso tempo questa opera ha portato con sé l’onore di essere la più alta del mondo.
Ma come mai consiglio di perdere del tempo per una semplice statua?
Rispondo subito a questa domanda, la sua particolarità sta nel fatto che è possibile salire all’interno fino al raggiungimento della testa, dove potrete rilassarvi e godere di una magnifica vista del lago attraverso i buchi degli occhi, delle narici e delle orecchie.

– Infine l’ultimo consiglio che vi posso condividere è la Rocca Borromea di Angera, situata anche lei nella parte meridionale del Lago Maggiore. Questa opzione è più adatta agli amanti della storia, oppure alle persone curiose del passato, perché al suo interno troveremo il Museo della Bambola e del Giocattolo che rivive la storia del gioco dal XVIII secolo, un’esperienza davvero unica, ma per i poco amanti della cultura antica, punterei di più sulle altre due opzioni. Dopodiché, troveremo anche delle sale storiche contenenti preziosi affreschi, antiche tele e decorazioni originali. All’esterno invece troveremo il giardino medievale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *