Come risalire al proprietario di un’auto tramite la verifica della targa?

Se stai leggendo questo articolo molto probabilmente sarai interessato al modo in cui poter risalire al proprietario di un’auto mediante la verifica della targa.

Ebbene, abbiamo delle ottime notizie per te!

Prima di tutto queste informazioni sono facilmente reperibili e in secondo luogo, le stesse possono rivelarsi fondamentali in svariate occasioni.

Pensiamo ad esempio ad un automobilista che tampona il suo veicolo, o semplicemente fa un bel graffio, ma decide in modo non proprio cordiale di tirare dritto senza discutere dell’accaduto; in questi casi potrebbe essere una buona idea annotarsi il numero di targa.

Il controllo targa potrà inoltre essere estremamente utile anche nel caso in cui si abbia intenzione di acquistare un’auto o una moto usata per conoscere il numero e i dati dei precedenti intestatari del veicolo.

Allo stesso modo, lo stesso può tornarci utile nel caso in cui avessimo acquistato un’auto usata e ricevuto degli avvisi di mancato pagamento riguardanti il vecchio proprietario del veicolo (come multe e bolli) o ancora peggio siamo venuti a conoscenza di fermi amministrativi o ipoteche che gravano sulla nostra auto usata.

Conoscendo quindi il numero di targa, in pochissimi minuti potremo richiedere un controllo e risalire al proprietario dell’auto dalla targa.

Controllo targa: Visura Cronologico Proprietari PRA

Come abbiamo avuto modo di accennare qui sopra, sono molteplici i casi in cui è necessario richiedere un controllo targa e risalire al proprietario di un’auto o di una moto, come in caso di incidente stradale.

Per risalire quindi al proprietario dalla targa ci basterà richiedere una visura cronologico proprietari al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

Infatti, attraverso una visura cronologico proprietari PRA potremo verificare tutti gli intestatari, dalla prima data di immatricolazione fino ad oggi, di un determinato veicolo; oltre ai dati tecnici dell’auto, della moto o del rimorchio in questione.

Ma in che modo è possibile richiedere una visura proprietari auto?

Per poter richiedere una visura proprietari PRA basta specificare il tipo di veicolo (auto, moto o rimorchio) ed indicare il numero di targa per ricevere via e-mail la visura proprietari cronologico PRA in formato PDF.

Tutto questo direttamente online ed in pochi minuti!

Infatti, cercando in rete targa auto proprietario, ci si imbatterà senz’altro nel portale EasyVisure; vero e proprio punto di riferimento per le visure PRA (visura targa PRA, visura telaio PRA e visura cronologico proprietari veicolo PRA).

Controllo targa, si ma la privacy?

Se ci stiamo domandando inoltre se sia corretto in termini di rispetto della privacy fornire dei dati personali, ci teniamo a precisare che il controllo targa è un’operazione assolutamente legale, nel pieno rispetto delle norme della privacy.

La visura cronologico proprietari PRA, conosciuta anche come visura proprietari auto, è un servizio offerto dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA), una sorta di archivio pubblico in cui viene registrata ogni operazione che comporta cambiamenti nella proprietà del veicolo (auto, moto e rimorchi).

Qui sono riportate infatti tutte le annotazioni a partire dalla data di prima immatricolazione, date di vendita e acquisto, leasing, ipoteche, sequestri, fermi amministrativi, pignoramenti, esportazione, demolizione, radiazione del veicolo.

Tuttavia, se siamo ancora scettici circa la possibilità di poter ottenere dei dati personali relativi al proprietario del veicolo mediante un semplice controllo della targa, possiamo essere rassicurati dal fatto che gli unici dati che si potranno evincere da una visura proprietari PRA saranno esclusivamente il nome ed il cognome, la data di nascita, il comune di nascita, la provincia di residenza e la data di inizio proprietà degli intestatari (attuali e precedenti) del veicolo di nostro interesse.

Quindi, per gli appassionati difensori della privacy, la visura proprietari non riporta altre informazioni estremamente sensibili quali ad esempio il codice fiscale, l’indirizzo di residenza ed eventuali recapiti.

Non tutti i veicoli sono però iscritti al PRA!

Dobbiamo fare attenzione però ad alcune eccezioni!

Infatti, non sono registrati presso il PRA (Pubblico Registro Automobilistico), i ciclomotori (con cilindrata inferiore a 50cc), i veicoli agricoli e le targhe di vecchio tipo immatricolate prima del 1993.

In questi casi non è possibile richiedere un controllo targa.

Qualora fossimo invece interessati ad ottenere ulteriori informazioni riguardanti il veicolo (quali ad esempio l’anno di immatricolazione ed eventuali gravami e fermi amministrativi) e non il suo proprietario potremmo ricorrere ad altri servizi, come la visura targa PRA o la visura telaio PRA; anch’essi richiedibili mediante il sito di EasyVisure.

E l’estratto cronologico?

L’estratto cronologico PRA, a differenza della visura cronologica proprietari veicolo PRA, rappresenta un documento ufficiale, nel quale sono trascritte tutte le informazioni presenti nelle varie visure PRA.

Questo documento però, a differenza delle visure PRA, può essere richiesto solo in bollo ad una cifra molto più alta, presso l’ACI, acronimo di Automobile Club d’Italia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *