dormire bene

Tutti noi dobbiamo ritrovare un sonno ristoratore. Il sonno è fondamentale per il nostro benessere psicofisico.
Secondo i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) Tre italiani su 10 dormono troppo poco e uno su sette riporta una qualità insoddisfacente del proprio sonno. Inoltre è stato appurato che i disturbi del sonno sembrano essere in crescita in Italia e risultano più frequenti tra i soggetti con un livello socioeconomico inferiore e gli anziani. Questa è la situazione che emerge da uno studio condotto nel 2019.

Ma quali sono le conseguenze del dormire poco e male?

Sono tre i tipi di ripercussioni a cui andiamo a parare. La prima è una conseguenza di tipo psicologico. Chi dorme poco si stressa di più, è più facile che sviluppi ansia e depressione; conseguenze di tipo cognitivo, le capacità mnemoniche e di concentrazione risultano essere ridotte. Inoltre chi dorme poco. Dormire poco sviluppa ipertensione arteriosa e obesità.
Sono tanti i fattori di rischio che ci inducono quindi a venerare il sonno.

Vantaggi nel dormire bene

In diversi volumi di “science”, la rivista scientifica più importante al mondo insieme a “major”, sono usciti tutta una serie di articoli sul sonno.

Il sonno è una funzione biologica fondamentale che regola tutte le altre attività del nostro organismo, ovvero la respirazione, la funzione cardiovascolare. Un buon sonno fortifica il sistema immunitario, la capacità di crescita e soprattutto ha una funzione benefica sul cervello. Durante il sonno, infatti, circa un quinto del sangue totale del nostro organismo viene indirizzato al cervello, questo perché il sonno è fondamentale per la memoria, in particolare per quella a lungo termine.

Vediamo nel dettaglio quali sono i vantaggi in un buon riposo

Il sonno migliora la memoria

Dei molti vantaggi che il sonno garantisce al cervello, e in realtà a tutto il corpo, quello della memoria è particolarmente importante. Il sonno migliora la memoria e ci aiuta a consolidare le connessioni utili, lasciando spazio a quelle da accumulare il giorno dopo.

Dormire fa tornare in forma

Durante il sonno si svolgono funzioni che hanno una particolare incidenza sul sistema metabolico. Dormire a sufficienza rigenera e rinforza il sistema metabolico, e un metabolismo sano e performante aumenta le probabilità di non accumulare peso in eccesso

Un buon sonno diminuisce il rischio di cancro

Dormire in maniera non adeguata, squilibra i livelli di melatonina nell’organismo.
La melatonina è una sostanza secreta naturalmente dal corpo per regolare il ciclo circadiano, ed inoltre contrasta lo sviluppo di tumore.

Sonno e Alzheimer

La carenza di sonno è un elemento determinante per capire se il nostro stile di vita ci mette a rischio di sviluppare l’Alzheimer.

Dormire bene aiuta a prevenire malattie neuro degenerative come l’Alzheimer, oppure a ritardarne l’insorgenza

Aumenta il senso di sazietà

Durante il riposo notturno, il nostro corpo produce un ormone chiamato leptina, che aumenta il senso di sazietà, il che ci aiuta a gestire la fame nervosa

Fa bene alla pelle

Dormire dalle sette alla otto ore fa bene alla pelle. La pelle, per l’appunto, si rigenera grazie all’aumento della produzione di collagene

Però com’è possibile assicurarsi un sonno ristoratore e riposante?

Per favorire il buon riposo devono essere rispettate diverse abitudini. Bisogna dormire il tempo necessario, idealmente 7/8 ore a notte, e stare alla larga dagli schermi nelle ore che precedono il sonno.

Ma quello che può aiutare maggiormente è un materasso adatto a noi. Il materasso perfetto deve facilitare l’addormentamento permettendo di acclimatarci e deve sostenere il corpo in una corretta postura un momento in cui la muscolatura è rilassata. Vai a questa pagina per consigli su quale materasso scegliere per dormire bene.

Di Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.